Gli strumenti: il violino

“Gli occhi di Brisbane restavano chiusi, le sua mani volavano sulle corde, rovesciavano più note di quanto fosse possibile cavarne da un intero violino. Per un istante, un folle istante, pensai realmente che ce ne fosse più di uno, un’intera orchestra di violini che usciva da quel solo strumento. Non avevo mai udito nulla di simile. Era poesia, seduzione, luce, ombra, qualunque contraddizione mi venisse in mente.”
(Deanna Raybourn)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *